MAXIRAM® 35

MAXIRAM® 35

FUNGICIDA MICROGRANULARE IDRODISPERSIBILE AD AMPIO SPETTRO D’AZIONE
MECCANISMO D’AZIONE: FRAC M1

Composizione
Rame metallo g 35
(sotto forma di ossicloruro di rame)
Coformulanti q. b. a g 100

Formulazione
Microgranuli idrodispersibili

Registrazione
N. 17510 del 22/05/2020

Consentito in agricoltura biologica

Classificazione CLP

Download
Scheda prodotto

Categorie: ,

Descrizione

Caratteristiche
MAXIRAM® 35 è un fungicida che agisce per contatto e si impiega nella lotta preventiva contro un gran numero di parassiti fungini sensibili al rame. Grazie alla particolare formulazione in microgranuli idrodispersibili MAXIRAM® 35 è dotato di elevata efficacia, adesività e persistenza di azione.
MAXIRAM® 35 è un fungicida ad azione polivalente che trova impiego nella difesa delle pomacee, drupacee, vite, agrumi, fragola, olivo, colture orticole, alle dosi riportate in tabella.

Confezioni
Bobine da 1 kg (cartone 20 pz)
Sacchi da 10 kg
Sacchi da 25 kg

Informazioni aggiuntive

Biologico

Consentito in agricoltura biologica

CLP

Attenzione, Pericoloso per l'ambiente

Coltura

Aglio, Aglio e Scalogno, Agrumi, Albicocco, Carciofo, Cavoli, Cetriolino, Cetriolo, Ciliegio, Cipolla, Cipolline, Cipresso, Cocomero, Cotogno, Mandorlo, Melanzana, Melo, Melone, Nettarina, Noce, Olivo, Patata, Percoche, Pero, Pesco, Pomodoro, Susino, Vite, Zucca, Zucchino

Patologie

Alghe verdi, Alternariosi, Antracnosi, Batteriosi, Bolla, Cancri rameali, Cercospora, Cladosporiosi, Corineo, Fumaggine, Lebbra, Mal secco, Occhio di pavone, Peronospora, Ruggine, Septoria, Ticchiolatura, Vaiolatura, Vaiolatura rossa

Non effettuare trattamenti durante la fioritura. Su alcune drupaceee alcune varietà di Melo (Abbondanza Belfort, Black Stayman, Golden Delicious, Gravenstein, Jonathan, Rome Beauty, Morgenduft, Stayman, Stayman Red, Stayman Winesap, Black Davis, King David, Renetta del Canada, Rosa Mantovana) e di Pero (Abate Fetel, Buona Luigia d’Avranches, Butirra Clairgeau, Passacrassana, B.C. William, Dott. Jules Guyot, Favorita di Clapp, Kaiser, Butirra Giffard) sensibili al rame, MAXIRAM®35 WG può essere fitotossico se distribuito in piena vegetazione; in tali casi se ne sconsiglia, pertanto, l’impiego dopo la piena ripresa vegetativa.
Su Pomacee, per i trattamenti in post-fioritura, applicare le Buone Pratiche Agricole per ridurre eventuali fenomeni di russeting (rugginosità).

Le dosi indicate si riferiscono a trattamenti a volume normale (1000 L/ha su vite, colture arboree; 500-800 L/ha su colture erbacee ed ortive, 1500 L/ha per agrumi). In caso di utilizzo di volumi inferiori a quelli indicati (ad es. inizio stagione su colture arboree), si suggerisce di utilizzare la dose/hl.

Avvertenze
Il prodotto non è compatibile con i prodotti a reazione alcalina. In caso di miscelazione con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Pomacee (Melo, Pero, Cotogno, Nespolo)
21 giorni di carenza
Ticchiolatura (Venturia inaequalis), Cancri rameali (Nectria galligena), Batteriosi (Pseudomonas spp.), Colpo di fuoco (Erwinia amylovora)
Dosi: 210-340 g/hl | 2,1-3,4 kg/ha
N° max trattamenti anno: 2
Volume di irrorazione consigliato: 500-1500 L/ha
Intervallo tra i trattamenti: 7-21 giorni
Trattamenti autunnali, trattamenti di fine inverno.

Pomacee (Melo, Pero, Cotogno, Nespolo)
21 giorni di carenza
Ticchiolatura (Venturia inaequalis), Cancri rameali (Nectria galligena), Batteriosi (Pseudomonas spp.), Colpo di fuoco (Erwinia amylovora)
Dosi: 140 g/hl | 1,4 kg/ha
N° max trattamenti anno: 4
Intervallo tra i trattamenti: 7-21 giorni
Trattamenti post-fiorali

Drupacee (Pesco, Nettarina, Albicocco, Susino, Ciliegio)
per trattamenti pre-fioritura e di chiusura
21 giorni di carenza
Bolla (Taphrina deformans), Corineo (Stygmina carpophila), Batteriosi (Pseudomonas spp, Xanthomonas spp.)
Dosi: 170-360 g/hl | 1,7-3,6 kg/ha
N° max trattamenti anno: 2
Intervallo tra i trattamenti: 14-21 giorni
Trattamenti autunnali-invernali (pre-fiorali)

Drupacee (Pesco, Nettarina, Ciliegio)
per trattamenti post fioritura
21 giorni di carenza
Bolla (Taphrina deformans), Corineo (Stygmina carpophila), Batteriosi (Pseudomonas spp, Xanthomonas spp.)
Dosi: 60-115 g/hl | 0,6-1,15 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 14-21 giorni
Trattamenti post fioritura

Vite
21 giorni di carenza
Peronospora (Plasmopara viticola), Antracnosi
Dosi: 140-340 g/hl | 1,4-3,4 kg/ha
N° max trattamenti anno: 8
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Trattamenti pre-fiorali, trattamenti post-fiorali e trattamenti di “chiusura”.

Olivo
14 giorni di carenza
Occhio di Pavone (Spilocaea oleagina),
Lebbra (Gloeosporium Olivarum), Rogna (Pseudomonas savastanoi), Fumaggine
Dosi: 210-360 g/hl | 2,1-3,6 kg/ha
N° max trattamenti anno: 4
Intervallo tra i trattamenti: 14-30 giorni
Trattamenti da inverno all’invaiatura

Carciofo
3 giorni di carenza
Peronospora (Bremia spp.), Batteriosi
Dosi: 175-560 g/hl | 21,4-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Agrumi (Arancio, Limone, Mandarino ecc.)
14 giorni di carenza
Alternaria (Alternaria citricola), Gommosi (Phytophthora citricola), Batteriosi (Pseudomonas syringae), Allupatura.
Dosi: 150-185g/hl | 2,3-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Trattamenti a partire da fine inverno

Noce, Nocciolo e altri fruttiferi a guscio
14 giorni di carenza
Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.Cytospora sp.
Dosi: 95-380 g/hl | 31,4-5,7 kg/ha
N° max trattamenti anno: 3
Intervallo tra i trattamenti: 14-21 giorni
Trattamenti primaverili-estivi, trattamenti autunnali

Fragola
in campo

3 giorni di carenza
Vaiolatura rossa (Mycospherella fragariae), Batteriosi (Xanthomonas fragariae), Antracnosi (Colletotrichum spp.)
Dosi: 260-560 g/hl | 2,1-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7 giorni
Alla ripresa vegetativa

Lattughe e altre insalate
in campo e serra
(con esclusione di spinacio e simili)

7 giorni di carenza
Peronospora (Bremia lactucae), Alternaria (Alternaria spp.), Batteriosi
Dosi: 260-560 g/hl | 2,0-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Cavoli a infiorescenza (cavoli broccoli, cavolfiore)
in campo

14 giorni di carenza
Peronospora (Bremia brassicae), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.)
Dosi: 175-560 g/hl | 1,4-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Cucurbitacee (Cetriolo, Cetriolino, Zucchino)
in campo e serra

3 giorni di carenza
Peronospora (Pseudoperonospora cubensis), Alternaria (Alternaria spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.), Antracnosi (Colletotrichum spp.)
Dosi: 214-560 g/hl | 1,7-2,8 kg/ha
Massimo 17 kg/ha di prodotto per anno
N° max trattamenti anno: 4
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Cucurbitacee (Zucca, Melone, Cocomero)
in campo e serra

7 giorni di carenza
Peronospora (Peronospora cubensis), Alternaria (Alternaria spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.), Antracnosi (Colletotrichum spp.)
Dosi: 214-560 g/hl | 1,7-2,8 kg/ha
Massimo 17 kg/ha di prodotto per anno
N° max trattamenti anno: 6
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Peperone
in campo e serra

7 giorni di carenza
Peronospora (Phytophtora spp.), Marciume pedale (Phytophthora capsici), Alternaria (Alternaria spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.)
Dosi: 175-560 g/hl | 1,4-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Pomodoro da mensa, Melanzana
in campo e serra

3 giorni di carenza
Peronospora (Phytophthora spp.), Alternaria (Alternaria porri, Alternaria alternata), Antracnosi (Colletotrichum spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.)
Dosi: 175-720 g/hl | 1,4-3,6 kg/ha
Massimo 17 kg/ha di prodotto per anno
N° max trattamenti anno: 6
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Pomodoro da industria
in campo e serra

10 giorni di carenza
Peronospora (Phytophthora spp.), Alternaria (Alternaria porri, Alternaria alternata), Antracnosi (Colletotrichum spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.)
Dosi: 175-720 g/hl | 1,4-3,6 kg/ha
Massimo 17 kg/ha di prodotto per anno
N° max trattamenti anno: 6
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Patata e altri ortaggi a tubero tropicali
7 giorni di carenza
Peronospora (Phytophtora infestans), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.), Alternaria (Alternaria spp.), Antracnosi (Colletotrichum spp.)
Dosi: 260-720 g/hl | 2,1-3,6 kg/ha
N° max trattamenti anno: 6
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Ortaggi a radice (Carota, Bietola Rossa, Rapa, Pastinaca, Sedano Rapa, Ravanello, Salsefrica, Rutabaga, Cicoria da radice, ecc.)
(con esclusione di Barbabietola da zucchero)

14 giorni di carenza
Alternaria (Alternaria spp.), Cercosporiosi (Cercospora spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.)
Dosi: 175-560 g/hl | 1,4-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Fagiolo, Pisello e altri Legumi
3 giorni di carenza
Antracnosi (Colletotrichum limdemuthiatum), Peronospora (Phytophtora phaseoli-pisi), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.)
Dosi: 175-560 g/hl | 1,4-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Ortaggi a bulbo (Aglio, Cipolla, Cipollina, Scalogno)
3 giorni di carenza
Alternaria (Alternaria spp.), Batteriosi (Xanthomonas spp., Pseudomonas spp.), Peronospora (Peronospora destructor)
Dosi: 250-560 g/hl | 2,0-2,8 kg/ha
N° max trattamenti anno: 5
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Floreali, Ornamentali e Forestali
in campo e serra

Peronospora (Peronospora spp.), Septoria (Septoria spp.), Antracnosi (Colletotrichum spp.), Ruggine (Puccinia spp.), Marciumi (Monilia spp.), Ticchiolatura della rosa (Diplocarpon roseae), Fumaggini
Dosi: 125-175 g/hl | 1,8-2,7 kg/ha
N° max trattamenti anno: 3
Intervallo tra i trattamenti: 7-14 giorni
Al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia

Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni.
Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.